Sindrome da rientro dalle vacanze: 7 consigli per superarla

Se le tue vacanze estive sono appena terminate o se stanno per concludersi, sarai sicuramente in preda a un problema che affligge praticamente chiunque: la sindrome da rientro dalle vacanze. Si tratta di uno stato pseudo-depressivo che colpisce chiunque debba porre la parola “fine” a giorni di meritato e agognato ozio per ritornare alla solita routine quotidiana, tra riunioni di lavoro e scadenze economiche.

Come fare a rendere il rientro più semplice e leggero? Purtroppo non esiste la bacchetta magica, ma questi 7 consigli possono aiutare a riprendere la solita vita con meno stress e riducendo al minimo il trauma:

1. Pianificare il ritorno

Gli studi affermano che la cosiddetta “sindrome da stress da rientro dalle vacanze” interessa almeno 2 persone su 3, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 25 e i 40 anni. Per risparmiarsi un trauma eccessivo, il segreto sta nel rientrare dalle vacanze qualche giorno prima per riposarsi e gestire meglio il rientro a lavoro. Insomma, un passo per prepararsi psicologicamente e attenuare gli effetti collaterali.

2. Praticare attività fisica

In vacanza, si sa, si tende a mangiare e dormire senza badare troppo alla forma fisica. Rientrando a casa, quindi, il consiglio è di riprendere l’attività motoria e rimettersi in forma, in modo da far aumentare il livello di endorfine e, di conseguenza, essere più sereni e felici (e pronti al tram tram quotidiano).

3. Fare attenzione all’alimentazione

Insieme allo sport è molto importare prestare attenzione a ciò che si mangia: fare il pieno di vitamine e proteine, abbondando con pesce, frutta e fibre aiuta a ricaricare le energie ed essere pronti a immergersi nel lavoro senza collassare dopo i primi giorni.

4. Programmare un weekend fuori

Considerando che le prossime vacanze appariranno sicuramente molto lontane, perché non concedersi una piccola gita fuori porta nel primo weekend utile? Non bisogna andare per forza molto lontano, ma staccare nuovamente dalla routine quotidiana ma, stavolta, per un arco di tempo più breve può essere sicuramente utile per “resistere” fino a Natale.

5. Circondarsi di persone care

Un detto dice che “gli amici si vedono nel momento del bisogno”: e quale momento migliore, se non quello del rientro dalle vacanze? Organizzare cene e aperitivi, giocate a carte, partite di calcetto o una semplice birretta in compagnia è un toccasana per mente e corpo!

6. Concentrarsi su hobby e passioni

Tenere lontana la mente dai brutti pensieri è sempre un buon metodo per rilassarsi: per farlo, concentrarsi su lettura, pittura o qualsiasi altra attività è un valido escamotage. Focalizzare se stessi su una passione o un passatempo preferiti è molto utile e aiuterà a far scorrere le giornate molto più velocemente.

7. Cambiare look

Infine, cambiare look dopo un dispiacere si rivela sempre terapeutico! Questa quindi è l’occasione giusta per andare dal barbiere/parrucchiere, fare shopping, fare un salto dall’estetista o dal massaggiatore e concedersi del tempo per il proprio benessere mentale e fisico.

Iscriviti alla Newsletter

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Compare items
  • Total (0)
Compare
0