Profumeria

Il profumo: un accessorio evergreen

Il profumo è da sempre considerato un accessorio di bellezza che ci permette di esprimere una parte della nostra personalità e di lasciare un segno, un indizio su noi stessi; per tali ragioni, non bisogna sottovalutare l’importanza della sua scelta, sia nella vita di tutti i giorni sia in occasioni particolari.

5 importanti informazioni riguardo il profumo

Per comprendere quale sia la fragranza migliore per noi stessi e per utilizzarla al meglio, ecco 5 pratici consigli da seguire per non sbagliare:

1. Dove spruzzarlo

Vi siete mai chiesti il motivo per cui ognuno di noi ha un odore particolare, distintivo rispetto agli altri? La risposta è semplice: il profumo si abbina al nostro pH, l’acidità cutanea della nostra pelle che è soggettiva, cioè cambia da persona a persona. I punti più adeguati sui quali spruzzare il profumo sono quelli caldi, dove pulsa il sangue, come tempie, collo, nuca, dietro il lobo dell’orecchio, sui polsi, ecc., così che la nostra pelle si leghi alla fragranza che abbiamo scelto.

2. Note di testa, di cuore, di coda

Le fragranze agrumate, marine ed aromatiche sono definite “note di testa” poiché sono percepite immediatamente sulla pelle e solitamente non si avvertono più dopo circa mezz’ora; le fragranze fruttate e fiorite, invece, sono definite “note di cuore” perché esprimono la reale essenza di un profumo ed hanno una durata maggiore che oscilla, di solito, tra le 2 e le 6 ore; le fragranze legnose, ambrate, orientali e muschiate, infine, sono definite “note di coda”, le più importanti e durature, poiché rimangono sulla cute per circa 12 ore e possono essere avvertite sui vestiti anche a distanza di giorni.

3. Le famiglie olfattive

Esistono, principalmente, 6 tipologie di fragranza, ognuna delle quali comprende più varietà.

  • Floreale: è l’ideale per chi ama il profumo di fiori freschi, di rose o gelsomini, che possono anche essere combinati in un unico profumo dando origine ad una fragranza fresca o speziata.
  • Cipriata: gli odori di legno, muschio, dell’incenso o della brezza fresca, uniti a delle note agrumate o floreali, fanno parte della cosiddetta famiglia cipriata, il cui nome particolare fa riferimento all’isola di Cipro dove, spesso, è possibile respirare in natura proprio questi odori.
  • Agrumata: si tratta di una tipologia di fragranza che stimola naso e cervello poiché emana gli odori tipici degli agrumi appena tagliati come il limone, l’arancio o il pompelmo.
  • Fourgère (o felce): si tratta di profumi composti da una miscela di lavanda essiccata e di erbe, solitamente con un caratteristico odore di tè alla menta o dei limoni in fiore, ideali sia per l’uomo che per la donna.
  • Orientale: sono profumi composti da spezie esotiche come vaniglia, muschio e ambra e sono molto intensi, ideali per chi ama l’odore dei fiori tropicali o delle spezie; sono spesso definite “fragranze sexy”, in particolar modo quelle a base di muschio.
    OZONICA: queste fragranze ricordano il profumo del mare, l’aria di montagna, la freschezza del bucato appena fatto; questi aromi sprigionano un’ondata di brezza fresca, marina.

4. Come sceglierlo

Il modo migliore per scegliere un profumo è seguire il gusto personale, lasciarsi guidare dalle proprie emozioni olfattive, quelle che persistono anche dopo averlo spruzzato per la prima volta; il profumo giusto è quello che rappresenta al meglio la persona, facendola sentire a proprio agio in qualsiasi occasione.

5. L’intensità

Le fragranze forti sono consigliate per i momenti speciali, mentre i profumi leggeri sono più adatti quando si lavora a stretto contatto con altre persone. Importante è adeguare il profumo al clima: più fa caldo, più è consigliabile optare per fragranze lievi poiché, a causa dell’umidità, quelle più intense potrebbero risultare fastidiose.

Visualizzazione di 1 risultato

Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Add to compare
- 2%

CREED Aventus 100ml

Venduto da ALBANESE STORE
256.00 250.00
Compare items
  • Total (0)
Compare
0