Come proteggere i cani dal freddo: 5 consigli utili

Con l’abbassamento delle temperature, a risentire del freddo non sono solo le persone, ma anche gli animali; benché possa sembrare strano, anche i nostri amici a 4 zampe hanno bisogno di essere protetti e riparati per affrontare al meglio la stagione più rigida dell’anno!

La maggior parte di loro vivono i casa, soprattutto i cani e, di conseguenza, devono fronteggiare gli sbalzi termici tra l’interno e l’esterno della casa; per questo motivo, è sempre utile seguire alcuni consigli per prevenire l’insorgere di malattie, così come semplici raffreddori o dolori muscolari e/o ossei.

5 consigli per proteggere i cani in inverno

Non basta concedere ai nostri cagnolini di raggomitolarsi sotto le coperte insieme a noi per non avvertire il freddo, anzi: soprattutto quando usciamo all’aperto, anche per una semplice passeggiata di routine, è indispensabile fornire loro l’occorrente e le attenzioni necessari per evitare che patiscano il freddo. Ecco 5 suggerimenti:

1. Munirli di abbigliamento adeguato

La resistenza dei cani al freddo dipende, in primis, dalla tipologia del loro pelo (se lungo o corto) e dall’eventuale presenza del sottopelo, che si comporta da scudo termico. Alcune razze avvertono maggiormente il freddo, come i dalmata, i boxer o i pincher; per risolvere, è possibile coprirli con un cappottino per portarli a spasso, meglio se privo di fronzoli, cappucci o maniche troppo lunghe per le zampe, dato che devono essere liberi di muoversi comodamente.

2. Impedire loro di mangiare la neve

Sono tantissimi i cani che amano non solo rotolarsi sulla neve, ma anche mangiarla! In questi casi è sempre meglio prestare attenzione ed evitare che ciò accada, dato che potrebbero riscontrare problemi all’intestino, soprattutto se si tratta di cuccioli o cani anziani.

3. Realizzare un riparo nelle zone esterne

Se hai un cane di grossa taglia che, generalmente, vive all’aperto è consigliato realizzare una cuccia o un luogo riparato dove può rifugiarsi in caso di pioggia, neve o vento. Nonostante la stazza, infatti, anche un cagnolone può sentire particolarmente freddo e sentire l’esigenza di trovare calore e conforto, soprattutto durante la notte.

4. Prestare attenzione a pioggia e sbalzi termici

In caso di neve o pioggia inevitabilmente gli amici a 4 zampe si bagnano; non è un problema, l’importante è che, una volta rientrati in casa, il pelo venga subito asciugato con il phon per evitare un eccessivo sbalzo di temperatura. Se il cane, invece, è abituato a vivere all’aperto si può anche non asciugare il pelo, a meno che non sia completamente fradicio.

5. Seguire un’alimentazione corretta

Anche per gli animali è importante alimentarsi correttamente per tenere lontani raffreddore, malattie e virus di varia natura. Così come gli esseri umani, anche i cani consumano più energie per tenersi al caldo, quindi i pasti devono contenere un alto contenuto di grassi.

Iscriviti alla Newsletter

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Compare items
  • Total (0)
Compare
0